Secondo Comandamento

Io sono l’Amore Dio tuo…

non avrai altro Dio all’infuori dell’Amore!

Adora qualsiasi insegnamento che ti conduca ad imparare ad Amare…non disdegnare e non denigrare Insegnamenti di altre culture e tradizioni, solo perché non appartengono alla tua Religione. Rifiuta solo quelli che ti allontanano dall’Amore, anche se fossero quelli della tua stessa cultura, perché solo ciò che porta ad Amare è degno di essere adorato. Misura tutto con il metro dell’Amore. Sii aperto ed obiettivo, ragiona con il tuo cuore, con la tua mente, rifletti veramente molto su cosa sia giusto o sbagliato, non giudicare le credenze e la fede altrui, perché Dio è onnipresente e se è onnipresente, significa che è anche là, dove tu stai scagliando le tue pietre pensando di non colpirlo. Confronta ogni Insegnamento Spirituale solo con le sensazioni del tuo cuore, non con quelle dei tuoi condizionamenti o delle tue paure. Ascolta la tua Coscienza più profonda, affidati a Lei prima ancora che al parere di chiunque altro. Dio è Amore…perciò non importa in quale lingua e con quale nome venga invocato…quel che conta è che si sappia, che qualsiasi Immagine noi usiamo per rappresentarLo, dietro a quell’Immagine noi stiamo cercando una Pura Energia che Ama chi sa Amare….e che è mossa a compassione verso coloro che l’Amore non sanno nemmeno che cosa sia.  I nomi, le forme, le etichette, le istituzioni religiose, spesso dividono l’uomo, e lo mettono l’uno contro l’altro….l’Amore, invece, Unisce!

Non seguire ciò che cerca di dividere, anche se fa parte della tua cultura e della tua stessa tradizione…segui ciò che Unisce, ciò che accomuna, ciò che tende all’Uguaglianza.

Non sentire mai che il tuo credo, la tua fede, sia superiore alle altre, perché ciò è contro l’Amore, e si chiama superbia…e la superbia divide! Ama il tuo credo, la tua fede, non hai bisogno di cambiare, se non lo ritieni necessario, ma rifiuta tutte quelle manipolazioni umane che sono contro la Legge dell’Amore e che portano superbia, vanità e ignoranza.

Senti che ogni creatura che anela a Dio, con qualunque nome lo invochi, è uguale a te…se lo invoca non per far del male, ma per imparare ad Amare.

Se Dio è onnipresente, ciò significa che tutti i nomi sono Suoi e che se lo adorerai per invocare l’Amore, per cercare l’Amore, per imparare tu stesso ad Amare, la tua adorazione sarà degna e pulita, pura e incontaminata. Riconosci che, con qualunque nome o forma si invochi Dio, ciò che conta è che, attraverso di Lui, si cerchi Pace, Armonia e Dolcezza. Riconosci che tutti hanno un’immensa sete e un immenso bisogno di Amore.  E che solo attraverso l’Amore è possibile ottenere il Paradiso Interiore ed Esteriore!

 

HOME - 10 COMANDAMENTI